Madrina del concorso
Caterina Chinnici 
Giuria composta da
Livio Sossi
Marcella Brancaforte
Carl Cneut
Maria Antonietta Spadaro
Fulvio Merlak

E sopra la “cupola”
il meraviglioso azzurro
del cielo di Palermo…

CheCupolaSplashIIi1

Settembre 2014

Il concorso “Che Cupola!”, organizzato da Skené, centro culturale polifunzionale e da Coloré – Cooperativa sociale, con la collaborazione di Officinae Comunicazione, nel porre l’attenzione su uno degli inestimabili patrimoni della città di Palermo, quello architettonico-monumentale, ha avviato un percorso di ricerca e valorizzazione dei talenti che parta anche dalla scuola e che conduce a una nuova consapevolezza della profonda cultura della città di Palermo, attraverso la fruizione di quei beni “testimoni” (oltreché dell’espressione artistica di chi li ha progettati e realizzati) della storia civica e della millenaria “civiltà dell’integrazione” e, non meno importante, a un rinnovato amore verso questa città.
Inoltre la denominazione del concorso è stata individuata per restituire al termine “cupola” la sua accezione più vera, corretta e positiva, cancellando definitivamente – dal punto di vista mediatico e non solo – ogni utilizzo deviato del medesimo termine. La scelta della madrina e la sua partecipazione ha veicolato a tutti i livelli questo concetto.
128La manifestazione è stata presentata il 5 settembre 2014 a Villa Niscemi alla presenza del Sindaco Leoluca Orlando e dell’Onorevole Caterina Chinnici e del Presidente Unicoop Sicilia, Felice Coppolino denaro di 500,00.
CHE CUPOLA! ha previsto un itinerario ludico – turistico dal titolo ”Con la testa fra le cupole!”, creato con il duplice scopo di consentire l’acquisizione di nozioni e dati sulle cupole palermitane e, dall’altra, di “animare” i monumenti “protagonisti” del concorso attraverso l’illustrazione en plein air.

20141129_185541

Il concorso “Che Cupola”, la cui “madrina” è Caterina Chinnici, è patrocinato dall’Assessorato regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, dal Comune di Palermo e dalla Fondazione Patrimonio UNESCO Sicilia. Particolarmente significativi sono i patrocini di AI (Autori d’Immagini) e AIAP (Associazione Italiana Design della Comunicazione Visiva), associazioni di riferimento dei settori dell’illustrazione e del design. Unicoop Sicilia (che offrirà il premio per il vincitore assoluto) e l’associazione Amici dei Musei Siciliani, completano attualmente il novero dei patrocinatori dell’iniziativa, ai quali si sono recentemente aggiunti quello delle cattedre di Letteratura per l’infanzia delle università degli Studi di Udine (Facoltà di Scienze della Formazione Primaria) e dell’università del Litorale (Dipartimento di Italianistica), di Capodistria, Slovenia.
La giuria del concorso è composta da Livio Sossi, docente di Storia e Letteratura per l’infanzia (Università di Udine), già presidente di giuria del precedente concorso di Illustramente; Marcella Brancaforte, illustratrice e membro AI – Autori d’Immagini, Carll Cneut, illustratore e scrittore, Maria Antonietta Spadaro, storica dell’arte e scrittrice, Cinzia Ferrara, vicepresidente AIAP – Associazione Italiana Design della Comunicazione Visiva,  Fulvio Merlak, presidente d’onore FIAF – Federazione Italiana Associazioni Fotografiche.